top of page

Aceca de

Vineyard
Wave

Château les Landes de Cach 

Paulillac, Francia.

Château de Cach ha una storia lunga e diversificata. Originariamente una proprietà vinicola,
nel 1934 subì lo sradicamento dei vigneti a causa della crisi finanziaria del 1929. La proprietà fu
acquistati nel 1938 dalla famiglia Rioux, allevatori di vacche da latte, coltivavano anche loro
grano e patate fino al 1972.


Non è stato fino al 1979 quando Henry Musso ha acquistato la terra dalla famiglia Rothschild
che il castello di Cach iniziò a essere riportato al suo antico splendore. Il Domaine si trova
nelle denominazioni Haut Medoc; Moulis e Paulillac.


Il vigneto di 1,2 ettari a Pauillac si trova accanto a Chateau Batailley (5° grande crescita
cru classé) e dall'altra parte della strada rispetto allo Château Grand Puy Lacoste, su un terreno degno di a
crescita classificata. La resa qui è di circa 32 hl/ha e il vigneto è piantato in eguale misura
misura di Cabernet Sauvignon e Merlot. L'intero lotto dei loro pacchi Paulillac è
invecchiato in botti nuove di rovere francese sotto l'etichetta Château Les Landes de Cach.


IL PRODUTTORE:


A Henry Musso ci sono voluti anni di duro lavoro, dedizione, tenacia e sacrificio, ma ci sono voluti
1982 produce e imbottiglia il suo primo vino. Dal 1979 Henry ha dedicato la sua vita
alla proprietà ed ha trasmesso alla sua la passione per la vite e per la terra stessa
due figlie. Oggi Hélène, la figlia più giovane di Henry Musso, gestisce le cose, lei
fa molto affidamento sulla conoscenza che ha ottenuto da suo padre e sulla guida da cui
consulente enologico, Cedric Moreau. Accade così che il sig. Moreau sia il presidente della
Organizzazione per il controllo della qualità del vino di Bordeaux, Qualibordeaux. Pertanto, possiamo essere sicuri
che tutto è fatto dal libro e oltre. Condividere l'amore della famiglia Musso per tutti
cose equine, Cedric possiede anche Chateau du Hâ e favorisce la micro-ossigenazione
vini che maturano in vasche di acciaio inox termoregolate. Questo metodo si traduce in
vini che si potrebbe credere invecchiati in botte. Significato, mantengono e sottolineano il loro
eleganza senza sopraffarli con il rovere.

DENOMINAZIONE: Paulillac
ETÀ MEDIA DEI VITIGNI: 20 anni
SUPERFICIE: 12 ha
TERRENO: Ghiaia grande della Garonna

CERTIFICAZIONE: Biodinamica, Eco & Biologica

Vuoi saperne di più, clicca sul barilotto qui sotto per maggiori informazioni...

DDD wine barrel.jpg
bottom of page