top of page

Aceca de

chai_tertre.jpg
Wave

Castello Tertre De Samonac

AOC Cotes De Bourg, Bordeaux Francia.

Adagiata appena sopra Bourg-sur-Gironde, la città di Samonac ospita il minuscolo vigneto di Chateau Tertre De Samonac Le vecchie viti rendono il vino concentrato in frutta e sapore, a causa della limitata quantità di uva che producono. I terreni sono un misto di argilla e calcare chiamato argilla calcarea. L'argilla è nota per mantenere la freschezza, ma l'argilla calcarea è più fresca poiché ha un eccellente drenaggio nei climi più freddi. L'argilla produce un vino fruttato, rotondo, audace e il calcare conferisce una buona acidità e struttura.

La regione di Cotes de Bourg è disseminata di terroir variabili. Al suo meglio, ci sono vigneti con terreni argillosi e calcarei. Gran parte del terroir è situato su terreni sabbiosi, argillosi, ghiaiosi e calcarei. Cotes de Bourg è un terroir dal clima marino più fresco, molto vicino al punto in cui si intersecano i fiumi Garonna e Dordogna. Cotes de Bourg è una delle più antiche regioni vinicole della Francia. In effetti, Cotes de Bourg ha una storia che risale ai tempi degli antichi romani. Ciò era dovuto alla sua posizione geografica strategica nel Bourg, che è un porto.

 

Il vino rosso bordolese e il vino bianco bordolese sono prodotti nella denominazione Cotes de Bourg. Tuttavia, più del 98% di tutto il vino che proviene dalle Cotes de Bourg è vino rosso. Per il vino rosso, Merlot è la chiave uva che occupa quasi il 65% di tutti i vitigni della denominazione, segue Cabernet Franco, facendo di questi due vitigni le due uve più importanti della regione.

Scoprirai che tutti e 5 i principali vitigni di Bordeaux sono piantati nelle Cotes de Bourg. Quindi ovviamente troverai anche Cabernet SauvignonMalbece Petit Verdot piantato anche nelle Cotes de Bourg.


Nel 2005 Vincent Mercier ha acquistato Château Tertre de Samonac. Un uomo giovane e ambizioso, Vincent Mercier (ora 48 anni) è originario di Corrèze ma ha adottato Bordeaux come sua casa durante i suoi studi di viticoltura. All'inizio Vincent vinificava il suo vino attraverso una cooperativa. Come il tempo, l'esperienza e
il successo lo avrebbe avuto nel 2013, ha deciso di spiegare le ali e di volare da solo, costruendo la propria azienda vinicola.

 

Produce vini biologici dall'inizio degli anni 2000, quindi quando Vincent ha finalmente acquistato la sua proprietà era già coinvolto nella produzione di vino biologico. Pertanto, con la preziosa esperienza del suo primo lavoro, ha subito avviato il percorso per ottenere la certificazione biologica per la sua proprietà. Vincent non viene da una famiglia di proprietari o viticoltori. Grazie al suo duro lavoro e alla sua incrollabile determinazione, è un proprietario di Château autoprodotto e un appassionato enologo.

DENOMINAZIONE: Côtes de Bourg
ETÀ MEDIA DEI VITIGNI: 25-30 anni
SUPERFICIE: 17 ha
TERRENO: Argilloso calcareo

CERTIFICAZIONE: Bio Dynamic & Organic

bottom of page